Progetto Penco Logo

Progetto Penco Logo

domenica 9 febbraio 2014

LA SALUTE E’ UN DIRITTO NON UN PROFITTO

Noi ci mettiamo la faccia
 E i nostri organi


Siamo un gruppo di professionisti del settore sanitario. 
Abbiamo comprato questo spazio spinti solo 
da una forte motivazione etica e scientifica

La sperimentazione animale ha fallito

 Ha illuso i malati 
Sperperato montagne di denaro pubblico

Per decenni si è cercato di ricreare 
le malattie umane nell'animale

Con quali risultati?

I malati di Alzheimer, Parkinson, Sclerosi Multipla, SLA, SMA,
Fibrosi Cistica, Spina Bifida, Cancro e AIDS  (e sono solo alcuni esempi) stanno ancora aspettando cure valide

Di tutte queste malattie 
non si conosce neanche la causa certa


La sperimentazione animale fa bene solo alle tasche e alle carriere di chi la pratica

I metodi alternativi sostitutivi esistono e sono già una realtà in tutta Europa e in diversi Paesi di tutto il mondo.

Noi abbiamo deciso di sostenere la vera scienza 
donando i nostri organi alla ricerca dopo la morte


Chiediamo a te di fare lo stesso

LA SALUTE E’ UN DIRITTO NON UN PROFITTO

Per manifestarci il vostro interesse e il vostro appoggio lasciate un commento e seguite il blog che verrà aggiornato con i nostri progressi iscrivendovi alla newsletter.
 
Oppure scrivete a:     progettopenco@libero.it

12 commenti:

Daniele Tedeschi ha detto...

il 22 dicembre del 2006 il Ministero della Salute inserisce La Dichiarazione Universale dei diritti degli animali nel proprio sito (http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?id=226&area=cani&menu=benessere) in cui l'art 8 cita: La sperimentazione animale che implica una sofferenza fisica o psichica è incompatibile con i diritti dell'animale sia che si tratti di una sperimentazione medica, scientifica, commerciale.......
parole al vento???

Alessandro Samartinaro ha detto...

GRAZIE!

Teresa Trombetta ha detto...

E' ora di cambiare GRAZIE condivido volentieri!

gianluca albertini ha detto...

"I metodi alternativi sostitutivi esistono e sono già una realtà in tutta Europa e in diversi Paesi di tutto il mondo." E' questo che NON VOGLIONO SENTIRE LE INDUSTRIE FARMACEUTICHE, LE UNIVERSITA', I CENTRI DI RICERCA della "povera" Italia, mantenuta nell'ignoranza dai potenti specisti (coloro che vogliono mantenere gli animali sotto il dominio dell'uomo)

bulldog ha detto...

Sostengo il progetto e sono pronta a donare organi e tessuti in caso di morte

L'ora giusta per il tè ha detto...

grazie di tutto

Anonimo ha detto...

Come faccio ad iscrivermi alla vostra associazione?

Anonimo ha detto...

Ma siete un'associazione libera oppure una setta?

Anonimo ha detto...

Ma siete un'associazione libera oppure una setta?

Luigi Venco ha detto...

Il suo commento anonimo si commenta da solo per chi ha intelligenza e civiltà. Nulla da aggiungere. Rimarrà ad esempio e sarà sufficiente. Luigi

dalaira ha detto...

disponibile sin d'ora.
franca danicla irato
(

dalaira ha detto...

scusate avevo dimenticato di barrare il contatto per le risposte..